itenfrderorues

Albergo Hotel San Michele
Albergo Hotel San Michele
L'Albergo San Michele ha una storia ricca di significati spirituali, legati alla storia di San Giovanni Rotondo e del frate cappuccino Padre Pio. La famiglia Morcavallo che da sempre gestisce l'albergo è stata vicina al frate, che per la famiglia è stato un punto di riferimento spirituale e morale.
Pietro Morcavallo nasce a Bari il 23 luglio 1926 da Nicola, operaio della Stanic, e da Antonia Valerio. Non appena raggiunta l’età lavorativa, si è dato da fare come cameriere, come cuoco, ma era insoddisfatto; le ferite belliche erano aperte, i tempi erano duri per un giovane che voleva costruirsi un avvenire e dare un sostanziale aiuto alla numerosa famiglia.
Dopo anni di lavoro nel capoluogo lombardo ha cercato di mettersi in proprio. Durante un viaggio in treno, all’altezza di Termoli, è capitato in uno scompartimento, dove alcuni viaggiatori parlavano di Padre Pio e dei suoi eccezionali carismi. Pietro, che non aveva mai sentito parlare del frate né a Bari né a Milano, ascoltava. Lo incuriosivano piuttosto certe insinuazioni: data la folla dei pellegrini che volevano confessarsi, si era ricorso al sistema delle prenotazioni che obbligavano a una permanenza di quattro-cinque giorni. Passato qualche giorno, Pietro leggeva sul Corriere l’offerta di gestire un albergo/ristorante a San Giovanni Rotondo. Si trattava di un albergo costruito sul Viale dei Cappuccini di una trentina di camere e chiamato “San Michele”, come suggerito da Padre Pio devotissimo dell’Arcangelo, e il giorno dell’inaugurazione (il 29 settembre 1951) l’ha benedetto lui stesso. Era il febbraio del 1954 e l’accordo prevedeva otto mesi di gestione. Il Comm. Sarri, che aveva costruito l'albergo, però aveva detto: ”Prima di firmare bisogna sentire cosa ne pensa il Padre”. Pietro è rimasto imbarazzato: ”E che c’entra il Frate?”. Finì per acconsentire, anche perché voleva conoscere personalmente questo frate. L’incontro è avvenuto nel vecchio corridoio del Convento, mentre Padre Pio uscendo dalla porta del refettorio s’infilava in quella della sagrestia. “Padre, - ha detto il Comm. Sarri - questo è il nuovo gestore dell’Albergo”. E il Padre, rivolgendosi a Pietro che gli stava a fianco, disse testualmente: “Uagliò, e che aspetti?”. Pietro era impressionato dalla figura del Frate che riusciva a calamitare tanta gente ma, novello San Tommaso, rimaneva piuttosto scettico su quel che si diceva di lui. Uno scetticismo pieno di curiosità che lo spingeva a guardare le mani per vedere se si trattava di piaghe, ad ascoltare quel che diceva alla gente, ad osservarlo durante la Messa.
Da quel momento ha capito che Padre Pio era davvero un sacerdote eccezionale, un santo vivente. Ciononostante non si rassegnava a stare in un centro, frequentato, ma tagliato fuori dai grandi traffici. Era nato in una grande città e non riusciva ad accettare di vivere in un paese. E c’era quel sogno inestirpabile, Milano o qualche posto del Nord, dove magari poter sistemare i numerosi famigliari. Si prospettava un affare con un industriale di Brescia. Si è consigliato col Padre che lo ha severamente redarguito: “Perché qui non hai mangiato finora? Non ti muovere!”. L’imperativo del Padre sarebbe risultato quanto mai opportuno, perché l’affare dell’industriale è rimasto sulla carta.
Nel 1959 torna il desiderio di andare via, provocata dal fatto che il Padre non stava bene. Non scendeva a confessare o a celebrare. Solo all’Avemaria dalla cella diceva qualche breve pensiero, recitava la preghiera e benediceva i fedeli in trepidazione sul Piazzale di Santa Maria delle Grazie. Si temeva un calo dei pellegrini e quindi scarsi affari per gli albergatori. Pietro ha prospettato di nuovo al Padre una buona occasione a San Remo. E Padre Pio ironico: “Ah, vuoi andare a San Remo! “. E Pietro a insistere che si trattava solo di lavoro e che chiedeva la sua protezione. “Vai, vai pure!” ha tagliato corto. Anche questa volta, ed è stata l’ultima, la cosa è andata male. Pietro, ricevuto il solito imperativo del Padre (Non ti muovere!), si è finalmente convinto di portare avanti il programma intrapreso.
L’attività prendeva il verso giusto. Il bacino di utenza dei pellegrini richiedeva nuovi alberghi e offriva posti di lavoro. La numerosa famiglia Morcavallo pian piano metteva radici sul Colle. Ha prelevato dei locali che sono divenuti l’Albergo del Sollievo. Il boom turistico del Gargano convinceva Pietro a costruire un albergo in un punto delizioso di Peschici, soddisfacendo così le sue origini da una città di mare.
Frequentava il Padre, che per lui era diventato più di un papà, che soleva raccomandargli di trattare bene i clienti senza pretendere al di là del giusto.
Nel 1964 è tornato a gestire l’Albergo San Michele. E’ il periodo del suo matrimonio che lo stesso Padre Pio ha celebrato. Auspice la protezione del Padre tutto è andato a gonfie vele.
Ha saputo della morte del Padre da uno dei suoi fratelli. Ha provato grande dolore per aver perso un padre che gli aveva dato la seconda vita, quella della fede.

  • Offerta speciale per Gruppi.
    E’ possibile concordare formule personalizzate
    Comprende:
    - Servizio di pensione completa con alloggio in comode camere doppie o multiple per nuclei familiari (no letti a castello), prima colazione, pranzo e cena, servizio tutto compreso;
    - Possibilità di richiedere menù per bambini, con pasta bianca o rossa con pomodoro semplice, secondo piatto semplice, contorno e dessert;
    - Bambini
    Un bambino di età inferiore a 4 anni paga 15 EUR per persona a notte (pernottando nel lettino/culla).
    Un bambino di età superiore o adulto paga 20 EUR per persona a notte (pernottando nel letto supplementare).
    Il numero massimo consentito di letti supplementari/culle è 1.
    Qualsiasi tipo di letto supplementare o culla è disponibile su richiesta e previa conferma da parte dell'Hotel.
    I supplementi non sono inclusi nell’importo totale e devono essere pagati separatamente durante il soggiorno.
    - Sala riunioni per attività adulti:
    momenti liturgici, laboratori artistici, serate danzanti, tornei di carte…
    - Sala laboratorio per ragazzi;
    - Ampio parcheggio auto e bus;
    - Wi fi gratuito;
    - Supporto per la creazione di itinerari specifici a tema nelle nostre vicinanze, formulati in base alle singole esigenze.

    Contattaci per altre informazioni

    Altre informazioni
    Altre informazioni

  • Dal 22 aprile (per ogni sabato fino al 28 ottobre) riprende la Fiaccolata Mariana, l’iniziativa organizzata dai Frati Cappuccini di San Giovanni Rotondo per i fedeli devoti della Madonna e di san Pio.
    È possibile prenotarsi, sia individualmente che come gruppo.
    Nel gruppo c’è un portatore di fiaccola e un portatore di Madonna che legge un mistero.
    Sono ammessi anche gruppi stranieri.
    Si parte alle 21 all’interno della chiesa di san Pio e si procede sul sagrato fino a Santa Maria delle Grazie e si rientra al punto di partenza. La durata è di circa 1 ora.
    Al termine di ciascuna fiaccolata si ringraziano tutti i gruppi presenti.
    L’ultima fiaccolata è prevista il 28 ottobre poiché le condizioni climatiche dei mesi successivi non permettono l’esecuzione dell’evento.

    Contattaci per altre informazioni

    Altre informazioni
    Altre informazioni

  • Prenotando dal nostro sito avrete uno sconto del 10% dalla seconda notte.

    Affrettatevi!

    Offerta per un numero limitato di camere!

    Scopri la terra di San Pio nel periodo più bello dell'anno!

    Rimarrai affascinato dalle meraviglie del Gargano.

    Mare, boschi, trabucchi, foreste, santuari si incontrano nel raggio di pochi km ricreando scenari inimmaginabili.

    Sogna ad occhi aperti, vieni alla scoperta del Gargano, noi vi aiuteremo a conoscere questa meravigliosa terra dandovi consigli utili ed informazioni su tutto il nostro territorio.

    Contattaci per altre informazioni

    Altre informazioni
    Altre informazioni

  • La migliore tariffa disponibile

    Sul nostro sito web ufficiale vi garantiamo sempre la migliore tariffa disponibile e se ne trovate una migliore su internet contattateci e la sconteremo ulteriormente!

    Pagamenti con carta di credito sicuri al 100%

    Il nostro sistema di prenotazioni online è criptato a 128 Bit per garantirvi il massimo della protezione.

    Potrete utilizzare la vostra carta di credito in totale sicurezza sapendo che sarà utilizzata solo a garanzia della prenotazione senza alcun addebito!

    Offerte speciali esclusive

    Sul nostro sito web ufficiale avrete a vostra disposizione offerte speciali esclusive: sconti eccezionali e risparmio garantito!

    Last minute

    Solo dal nostro sito internet avrete la possibilità di prenotare le esclusive tariffe last minute: sconti dal 5% al 40%!

    Policy di riservatezza
    Tutti i dati che ci fornirete, compresi quelli relativi alla carta di credito, saranno protetti e criptati a 128 Bit per garantirvi il massimo della protezione!

    Contattaci per altre informazioni

    Altre informazioni
    Altre informazioni

  • L'Hotel San Michele propone tariffe speciali per i parenti che assistono i loro cari ricoverati nell'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, dietro presentazione, all'arrivo nel nostro Albergo, del certificato di ricovero.

    La nostra struttura dista pochi metri dalla Casa Sollievo della Sofferenza.

    Contattaci per altre informazioni

    Altre informazioni
    Altre informazioni

L'Hotel San Michele
Situato a 10 minuti a piedi dal centro di San Giovanni Rotondo, l'Albergo San Michele offre un ristorante à la carte, un giardino e camere provviste di TV.
Dagli arredi in stile classico, le sistemazioni del San Michele dispongono di bagno privato con asciugacapelli, set di cortesia, scrivania e, in alcuni casi, di balcone, wi-fi gratuita, ristorante e sale di riunione.

iconmonstr phone 7 32+39 (0)882 456034

iconmonstr fax 6 32 +39 (0)882 453699

iconmonstr email 4 32 info@albergosanmichele.com

iconmonstr location 2 32 Viale Cappuccini 55/57
71013 S. Giovanni R.do (Fg)

iconmonstr file 3 32 P. Iva 00124940719

giweather joomla module